Step #3

CONTATTACI

Spesso i migranti hanno aspettative poco realistiche quanto alle opportunità occupazionali offerte dal territorio che li ospita. Hanno in generale scarsa conoscenza del mercato del lavoro della nazione ospitante ed ancora meno del suo sistema formativo. Per questo non ha senso pretendere la ricostruzione di un vero e proprio curriculum vitae.

È quindi fondamentale che li si aiuti a prendere coscienza delle reali competenze possedute e dei limiti di spendibilità della propria professionalità (vera o presunta) in un contesto lavorativo del tutto differente.
Questo significa che occorre recuperare, valorizzare ed integrare competenze o abilità possedute per facilitare l’ingresso in un segmento del mercato del lavoro spesso solo immaginato e certamente idealizzato dal migrante.
Si deve in sostanza aiutarlo a costruire un bilancio di competenze che, da un lato, rispetti per quanto possibile capacità ed interessi e, dall’altro, sia sufficientemente realistico da garantire un inserimento lavorativo celere e soddisfacente.

A questo fine essenziale è il contributo del Progetto Riac il cui staff è in grado di selezionare il futuro lavoratore sulla base di un modello di bilancio di competenze (denominato ESPaR) che facilita l’analisi delle eventuali precedenti esperienze formative e professionali e che crea l’atteggiamento giusto per proporsi in modo efficace al mercato del lavoro della nazione ospitante.

STEP #4

INTEGRAZIONE
VELOCIZZATA

Esperienza lavorativa dal primo giorno

Formazione professionale per il lavoro individuato

Formazione linguistica e lavorativa simultanea

Tutoraggio per l’integrazione socio-culturale

Contratto di lavoro alla fine del percorso

Ridotto il tempo
di inserimento lavorativo

Impiego in un posto
di lavoro idoneo e stabile

Pieno inserimento nella
società di accoglienza

Tel/fax +39 075.8987774 - Cell. 340.3501705

segreteria@aliseicoop.it

www.aliseicoop.it

Località Le Barche, Pian di San Martino - Todi - 06059 (PG)